mercoledì 10 giugno 2020

Transnistria: Oleg Khorzhan è ancora in prigione

2020/06/08


Dall'11 giugno 2018 Oleg, Khorzhan, deputato e leader del Partito comunista della Transnistria, è  imprigionato per il suo ruolo di punta in opposizione al regime degli oligarchi. Il 2 giugno 2018, Khorzhan ha organizzato una manifestazione a Tiraspol, durante la quale diversi partecipanti sono stati arrestati. La sera, Khorzhan è andato al palazzo degli affari interni per incontrare il direttore e chiedere la liberazione dei detenuti. La polizia gli ha impedito con la forza di entrare nell'edificio. Khorzhan ha denunciato le azioni della polizia come un uso sproporzionato della forza e una violazione dei suoi diritti come membro del parlamento.  Il 6 giugno 2018, su raccomandazione del procuratore capo, Khorzhan è stato privato della sua immunità parlamentare e arrestato. Diversi altri membri del partito erano stati arrestati dalle autorità prima di Khorzhan, tra cui sua moglie, suo figlio e il deputato del consiglio comunale di Tiraspol, dimostrando che l'arresto faceva parte di una campagna generale per reprimere l'opposizione comunista. Il 3 novembre 2018, la Corte Suprema della Transnistria ha dichiarato Khorzan colpevole di aver aggredito la polizia e lo ha condannato a quattro anni e mezzo di prigione.Oleg Khorzhan soffre di una serie di malattie gravi (malattia coronarica, ipertensione, problemi al sistema muscoloscheletrico) ma non riceve cure. 


Oleg Khorzhan

Pau: attivista occitano arrestato e accusato di "apologia di terrorismo" per un post su Facebook

2020/06/17 Mercoledì 17 giugno alle 6.30, un attivista dell'organizzazione rivoluzionaria occitana Libertat è stato arrestato nella sua ...