mercoledì 27 maggio 2020

Ungheria: oppositori di Orban arrestati per messaggi su Facebook

2020/05/26


La scorsa settimana, diversi oppositori ungheresi che hanno criticato il regime di Viktor Orban sono stati arrestati. La polizia li accusa di aver diffuso informazioni false. I telefoni e i PC degli arrestati sono stati sequestrati. La polizia ha pubblicato un video sull'arresto di una di queste persone. Si è poi scoperto che in tutto il paese la polizia ha avviato 87 procedure per  "diffusione di informazioni false" e altre 23 collegate ad articoli di legge sulla "minaccia alla sicurezza pubblica". Secondo le disposizioni dello stato di emergenza in vigore dalla fine di marzo nel contesto dell'epidemia di Coronavirus, il primo reato è punito con tre anni di carcere e il secondo, con cinque anni ( vedi il nostro articolo ).

Viktor Orban

  Turchia: due combattenti del TKP / ML (Partito Comunista di Turchia/marxista-leninista) TIKKO (Armata di Liberazione degli Operai e del Co...