mercoledì 13 maggio 2020

Bologna/Italia: arresti e perquisizioni contro gli anarchici



2020/05/16


La notte del 13 maggio, sette anarchici sono stati arrestati a Bologna, Milano e Toscana.  Altri cinque sono confinati nel loro comune di residenza. Inoltre, è stato perquisito il centro di documentazione anarchico Il Tribolo di Bologna. L'operazione repressiva, denominata "Ritrovo", è stata eseguita dai carabinieri del ROS (Raggruppamento Operativo Speciale) congiuntamente al comando provinciale dei carabinieri di Bologna. I sette sono accusati   di associazione sovversiva ( articolo 270 bis del codice penale) ai fini di terrorismo e sovversione dell'ordine democratico , degli articoli 414 (istigazione a delinquere), 639 (deturpamento e imbrattamento) e 635 (danneggiamento)  Un altra persona è  accusata dell'articolo 423 (incendio) per l'attacco incendiario del 16 dicembre 2018 contro alcune antenne di telecomunicazione situate a Monte Donato a Bologna e destinate alla trasmissione di reti televisive nazionali e locali. Sul posto dell'azione era stato scritto il seguente messaggio:"Spegni le antenne, sveglia le coscienze. Solidarietà con gli anarchici detenuti e sotto sorveglianza  . La Procura di Bologna, con l'aiuto dei media del regime, ha sottolineato che le misure contro i compagni anarchici hanno un "valore di prevenzione strategica volto a evitare, in qualsiasi  momento, la tensione sociale derivante dalla particolare situazione di emergenza [legata al epidemia di coronavirus], che potrebbe dare luogo alla  più generale campagna anti-statale ".

Ecco gli indirizzi attuali dei compagni arrestati:
Giuseppe Caprioli e Leonardo Neri: CR di Alessandria "San Michele" / strada statale per Casale 50 A / 15121 Alessandria
Stefania Carolei / CC di Vigevano / via Gravellona 240/27029 Vigevano (PV)
Duccio Cenni e Guido Paoletti: CC di Ferrara / via Arginone 327/44122 Ferrara
Elena Riva e Nicole Savoia: CC di Piacenza / strada delle Novate 65/29122 Piacenza

 
Martedì presentazione ufficiale a Foggia del nucleo dei ...


Spagna: prigioniera comunista gravemente malata e lasciata senza cure

2020/05/24   https://secoursrouge.org/ Maria José Baños Andujar, una combattente GRAPO, incarcerata dal 18 luglio 2002, è in ...